UA-107692586-1
03 Giugno 2020

Come si chiuderà la stagione: Marelli e Dargenio la vedono così

Oggi è il 14 maggio, i campionati hanno visto disputarsi l'ultima giornata per intero lo scorso 15 febbraio: ancora oggi però non c'è stata la parola fine, almeno in via ufficiale perchè è ormai evidente a tutti che la stagione 2019/20 nel calcio dilettantistico non potrà proseguire.

Se questo è un quesito che ha già la sua risposta, ancora da valutare è il come andrà chiusa la stagione.
I nostri direttori sportivi Fabio Marelli e Michele Dargenio la vedono allo stesso modo
Partendo dai campionati principali come quello di Promozione e della Juniores Regionale che al 15 febbraio vedevano le nostre squadre rispettivamente al quinto e sesto posto, Fabio Marelli non ha dubbi: "A mio avviso la soluzione è molto semplice, chi all'ultima giornata disputata guidava la classifica merita la promozione, mentre eviterei le retrocessioni perchè potrebbero portare a ricorsi. Non vedo praticabile l'opzione di annullare la stagione, ci sono squadre come ad esempio il Gavirate che nel girone A di Promozione aveva 12 punti di vantaggio sulla seconda e sarebbe troppo penalizzato con una decisione simile"

Sul fronte settore giovanile agonistico, l'Assago è spettatrice interessata perchè primi in classifica con l'under 17, Michele Dargenio ne è consapevole: "Con i 2003 abbiamo fatto un percorso di 2 anni, con sacrifici sul campo che meritano di essere premiati. Sono in contatto quotidianamente con i rappresentanti della federazione e l'idea che condivido io stesso è quella di promuovere le prime ed abolire le retrocessioni, credo sia questa la cosa più giusta da farsi.
Presto verrà data la comunicazione ufficiale ma sia io che Marelli sin da ora stiamo iniziando a programmare la prossima stagione"



Fonte: Antonio Cucci (Ufficio Stampa)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account