UA-107692586-1
26 Ottobre 2020

Contro il Settimo un pari che ci va stretto

Dopo 5 sconfitte consecutive sul campo di casa, il pareggio contro il Settimo Milanese quinta forza del campionato va accolto come un buon punto anche se poi la gara racconterà di una bella prova dei gialloblu e di tre grandissime occasioni non concretizzate che avrebbero potuto consegnarci la vittoria.

IL PRIMO TEMPO
Come ormai in tutta questa stagione, mister Gallanti tra infortuni e squalifiche anche oggi è costretto a modificare la formazione e le scelte ricadono sull'impiego dal primo minuto di Bandini esterno in sostituzione di Mancosu squalificato, e su Bortolotti scelto come under e autore di una buonissima prestazione; al centro della difesa torna Colombo a fare coppia con Savoia.
La prima frazione di gioco è subito vivace e dopo un primo tentativo di Becchi che serve solo a scaldare i guanti di Antonacci, rispondono i gialloblu con Bandini e il suo tiro cross dalla trequarti che si stampa sulla traversa, la palla arriva a Ibra che si accentra e conclude a botta sicura ma viene ribattuto dalla difesa ospite.
Antonacci si mostra sicuro al 13' sulla punizione di Zanaboni dai 35 metri, e poco dopo segue il colpo di testa di Ghidoli spegnersi sul fondo mentre per l'Assago ci prova Sow al 30' cercando di colpire sul primo palo con un diagonale destro ma senza trovare la porta.
Emozioni anche nel finale di primo tempo prima con un colpo di testa all'indietro da buona posizione di De Grandi che però non sorprende il nostro portiere, e poi soprattutto con Trovato lanciato a rete con un lancio dalle retrovie ma il nostro bomber è ostacolato al momento della conclusione e il suo tiro termina a lato.

IL SECONDO TEMPO
Nel secondo tempo il primo pericolo è il tiro a fil di palo di Zanaboni per il Settimo Milanese ma al 66' tutta la tribuna si sente pronta a festeggiare quando Bortolotti innesca la velocità di Sow arrivato così a tu per tu con il portiere ospite che strega il nostro attaccante e intercetta la conclusione.
Dopo un'ora abbondante di ritmi alti è inevitabile che le squadre perdano in lucidità e si vada a cercare maggiormente la profondità: ultime occasioni quelle avute da Loi per l'Assago quando all'83' si accentra per il tiro dai 20 metri mandando però alto e da Aloe per il Settimo Milanese che al 90' colpisce di testa a centro area senza però essere preciso.
In definitiva un'altra buona prova dei gialloblu, sempre più determinati a raggiungere la salvezza.

ASSAGO - SETTIMO M.SE: 0-0

ASSAGO: Antonacci, Bandini, Fiorani, Colombo, Savoia, Borgese(17'st Putignano), Bortolotti(34'st Stocco), Spinelli, Trovato, Convertino, Sow(27'st Loi)
A disp.: Di Terlizzi, Lasagni, Angiolini, Grimaldi, Barra
All. Gallanti

SETTIMO M.SE: Colombo, Battista, Tommassone, De Grandi, Becchi, Bisiacchi, Bollini(33'st Aloe), Molluso(40'st Cetrangolo), Petrolà(37'st Criscione), Ghidoli(24'st Vignali), Zanaboni(23'st Amante)
A disp.: Malerba, Naldi, Restelli, Fulciniti
All. Bestetti

Arbitro: Adragna di Milano

Note: giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni, spettatori 50 circa
Ammoniti: Bandini(A) De Grandi, Becchi(S)
Corner 4 a 4



Fonte: Antonio Cucci (Ufficio Stampa)

Realizzazione siti web www.sitoper.it