UA-107692586-1
18 Settembre 2020

Di Terlizzi mette la freccia, Suardi pigia sul gas: sorpasso Assago

Le parate di Di Terlizzi classe 2002 (compreso un calcio di rigore) ma anche di Martini classe 2003 subentrato al 66', i gol del capocannoniere Suardi: la nostra Juniores piega una volenterosa Città di Opera e supera nuovamente il Corsico (fermato in casa dal Casteggio) in questo esaltante testa a testa che vivremo ancora per sei lunghe giornate.

IL PRIMO TEMPO
I rientri di Carlesi e Mukhtar in difesa, la riproposizione di Cartoni dal primo minuto, la conferma di Barra e Lacentra; la gioca così mister Sabatino e la sua squadra si mostra in campo ben organizzata e attenta nella fase di recupero palla, ma gli ospiti non vogliono fare la comparsa e chiudono bene gli spazi almeno per i primi 15 minuti.
La prima occasione arriva infatti al 16' con il sinistro di Angiolini ribattuto in corner dalla difesa operese, ed un minuto più tardi sullo stesso corner Barra tocca ed è provvidenziale l'intervento del portiere ospite.
Ma provvidenziale e decisivo è il nostro portiere Di Terlizzi, all'esordio con la formazione Juniores e autore di due strepitose parate prima al 22' su Ferrante e poi al 24' sulla conclusione di Dossena sul primo palo.
La gara si accende poco dopo quando lo stesso Dossena porta in vantaggio i suoi direttamente da calcio di punizione ma passano soltanto due minuti e i gialloblu trovano il pari grazie alla palla messa in mezzo da Tatarella e controllata a centro area da Suardi, controllo con estrema freddezza e rete del nostro bomber in mezzo alla selva di giocatori avversari.
Si chiude senza altre opportunità la prima frazione di gioco.

IL SECONDO TEMPO
La ripresa inizia come meglio non poteva iniziare, al 46' Mukhtar se ne va sulla destra, supera il suo avversario e crossa per Suardi per un gol in fotocopia del primo. Lo stesso Mukhtar al 55' tocca un attaccante ospite in area di rigore, sul dischetto ci va Roscelli che però non ha fatto i conti con Di Terlizzi, grandissima parata in tuffo e applausi dalla tribuna per il nostro portierino.
Proviamo a chiuderla al 60' quando una doppia disattenzione difensiva del Città di Opera mette la palla tra i piedi del rapinatore d'aria di rigore Suardi, sottoporta arriva la tripletta del nostro bomber.
La gara però è tutt'altro che chiusa, l'Assago cede campo agli avversari che però a parte qualche conclusione dalla distanza non ci impensieriscono più di tanto e Martini entrato a sostituire l'infortunato di Terlizzi si fa trovare pronto.
Gli avversari ci scappano soltanto una volta e vanno in gol a 5' dalla fine con Prigionieri per quelli che saranno gli ultimi minuti di sofferenza ma quando al 94' arriva il triplice fischio si può gioire e festeggiare il sorpasso.

ASSAGO - CITTA' DI OPERA: 3-2
Marcatori: 28', 1'st e 15'st Suardi(A) 26' Dossena(O) 40'st Prigionieri(O)

ASSAGO: Di Terlizzi(21'st Martini), Mukhtar, Massetti, Grimaldi, Carlesi, Barra, Tatarella, Cartoni, Angiolini(32'st Lusci), Suardi(30'st Matta), Lacentra(17'st Belfi/42'st Shah)
A disp.: Stocco, Giuliano, Campo, Vicentelli
All. Sabatino

CITTA' DI OPERA: Merli, Lenoci, Pisani D., Dossena(34' Prigionieri), Mione, Tassan(9'st Spanu), Roscelli, Alarcon, Garcia(16'st Segalini), Ferrante(18'st Giaimis), Labruzzo(39'st Santoro)
A disp.: Tamborra

Arbitro: Caka di Lomellina

Note: giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni, spettatori 50 circa
Ammoniti: Mukhtar, Carlesi, Angiolini, Belfi(A) Alarcon, Ferrante, Giaimis, Segalini(O)
Corner 7 a 5 per Assago







Fonte: Antonio Cucci (Ufficio Stampa)

Realizzazione siti web www.sitoper.it