UA-107692586-1
26 Settembre 2020

Putignano: “Essere capitano all’Assago un sogno”

Dopo gli addii di Trovato e Convertino la squadra aveva la necessità di trovare un nuovo riferimento, un nuovo leader a cui affidare la fascia di capitano. Il ballottaggio era noto, Assago può contare su 2 ragazzi entrambi meritevoli di questo onere e onore: Gianluca Mangiarotti e Simone Putignano, con la scelta ricaduta su quest’ultimo.
Sono molto felice di questo riconoscimento, anche se poi in realtà portare la fascia non è solo metterla al braccio ma vuol dire molto di più! Per questo sia io che Mangia sappiamo che il ruolo spetta a tutti e due! La squadra è giovane e ambiziosa e noi rappresentiamo due punti di riferimento importanti, sono contento di condividere questo percorso con un giocatore forte come lui e soprattutto un bravissimo ragazzo”.

Simone, giovanissimo capitano classe ‘95, sei pronto a questa responsabilità?
Sono pronto! Per me è un incarico importante. Sono cresciuto in questa societá che mi ha visto nascere calcisticamente, essere tornato qui era giá per me qualcosa di bellissimo, diventare il capitano è un onore e una grande responsabilità. Sono di Assago, nato e cresciuto qui, penso non possa esserci nulla di meglio in questo momento”.

Le prime uscite amichevoli hanno lasciato buone sensazioni, che campionato può fare l’Assago?
Siamo una squadra molto giovane e sono orgoglioso di rappresentare una squadra fatta di bravi ragazzi e soprattutto ottimi giocatori. Ogni singolo compagno mi ha ben impressionato in queste settimane, sia tecnicamente che umanamente. Le prime uscite hanno dimostrato una cosa, che siamo una squadra che puó fare molto bene! C’è qualitá, c’è gruppo, bisogna solo dimostrare sul campo quello che abbiamo già fatto vedere, dando continuità alle prestazioni e alzando il livello settimana dopo settimana.
La cosa che mi piacerebbe migliorare è far capire a tutti che dopo una prestazione come quella contro Segrate, bisogna portare a casa il risultato e non commettere certi errori anche se si tratta di amichevoli”.


Fonte: Antonio Cucci (Ufficio Stampa)

Realizzazione siti web www.sitoper.it