13 Giugno 2024

Fermata la capolista: pari a Casteggio

Solo 2 volte nelle 20 gare giocate fino ad oggi, il Casteggio non era riuscito a mettere a segno almeno una rete: oggi pioggia e vento hanno richiesto una doppia dose di concentrazione ed intensità e nessuno dei nostri si è tirato indietro, al resto ci ha pensato il valore della sfida, il voler dimostrare di non valere quei 10 punti di differenza e crediamo di aver centrato l'obiettivo.
Di fronte avevamo una squadra di esperienza con un'età media di oltre 26 anni, una squadra assemblata con il dichiarato intento di ottenere la promozione ma di fronte c'era un gruppo con la casacca gialla e blu, sicuramente più giovane e che l'esperienza l'ha fortificata giornata dopo giornata, partita dopo partita.

Il campo in erba regge bene alle condizioni atmosferiche, il gioco risulta fluido ma le difese sono attente a concedere davvero poco: non male il mancino al volo dal limite di Annoni che dopo 5' termina di poco a lato. Il Casteggio ben arginato per oltre metà della prima frazione, cresce negli ultimi 15 minuti e Perrone è chiamato agli straordinari a partire dal 29' quando Bertocchi in area si gira e conclude ma è centrale e qui Perrone blocca comodamente; è decisivo invece l'intervento di Perrone al 32' quando Bertocchi scappa via in un rapido contropiede due contro uno, l'attaccante pavese opta per la conclusione personale ma il nostro portiere si supera e tocca mandando in angolo prendendosi i complimenti di Fabio Catena dalla tribuna.
Al 36' Iacuaniello al rientro oggi dopo la squalifica prova con un destro al volo sullo scarico di un Falsini avanzato, preciso ma poco impegnativo per l'estremo difensore del Casteggio che torna a rendersi pericoloso nel finire di primo tempo ancora con Bertocchi che conclude con l'esterno sulla palla vagante a centro area ma c'è sempre Perrone a dire di no, e lo stesso fa poco dopo sul colpo di testa di Di Placido dal corner che ne era seguito.

Si va alla ripresa e capiremo che quei 15 minuti di difficoltà sono stati una sfuriata che non si ripeterà nei secondi 45 minuti in cui l'unica conclusione del Casteggio arriva al 54' con una punizione da oltre 30 metri di Orlandini che termina alta.
E' l'Assago che al contrario può fare lo sgambetto alla capolista: al 51' sulla discesa a destra di Bandini per il cross a mezza altezza che trova Iacuaniello ad anticipare tutti sul primo palo ma la palla si alza sopra la traversa. Al minuto 60' operiamo due cambi coraggiosi: Teta a sostituire il difensore Dragone, e Tosoni a mettere scompiglio a sinistra al posto di Iacuaniello, e proprio Tosoni nelle sue note avanzate da caterpillar riesce a dare un'imbucata per Di Jenno che in area può cercare il diagonale ma il rasoterra è troppo sul portiere e svanisce un'ottima opportunità.

Agonismo e grandi difese la fanno da padrone nei restanti minuti: è un buon pareggio, è un ottimo pareggio.

CASTEGGIO - ASSAGO: 0-0

CASTEGGIO: Iacchini, Orlandini, Di Placido, Migliavacca(34'st Crivelli), Rebecchi, Guidi, Arbasini, Cavalliere, Bertocchi(14'st Cantiello), Maruffi, Manuelli
A disp.: Grosso, Carotenuto, Sanguanini, Cazzola, Dragoni, Fossati, Aprea.
All. Pagano

ASSAGO: Perrone, Dragone(14'st Teta), Di Jenno, Monteverde, Mangiarotti, Falsini, Bandini, De Andreis, Annoni(25'st Ciceri), Schiavoni, Iacuaniello(14'st Tosoni)
A disp.: Caserini, Lombardi, Lavezzi, Lanati, De Silvestri, Putignano.
All. Sabatino Alfonso

Arbitro: Mainini di Busto Arsizio

Note: ammoniti Monteverde, Schiavoni(A) Orlandini, Guidi(C)
Tiri in porta: 4-2 Casteggio
Tiri totali: 7-6 Casteggio
Corner: 4-2 Casteggio




Fonte: Antonio Cucci

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie