13 Luglio 2024

Juniores: sconfitta da dimenticare

In attesa di sapere il risultato delle inseguitrici, in particolare dell'Accademia Pavese distanziata di 2 punti e in campo alle 21 nel derby contro il Pavia, dobbiamo però annotare uno stop che va dimenticato al più presto.
A fare la differenza nella sconfitta di oggi sono stati i primi 25 minuti di gioco in cui è sembrato fossimo rimasti negli spogliatoi: ne ha approfittato il Rozzano che trova due reti al 9' ed al 17' che indirizzano la partita in binari comodi.

Solo negli ultimi venti minuti della prima frazione ritroviamo equilibri e ci rendiamo pericolosi: al 27' con un rasoterra a fil di palo di De Silvestri e un minuto dopo con un destro al volo di Magri che il portiere ospite blocca però senza grosse difficoltà.
De Silvestri ci prova ancora al 30' ma scivolando al momento del tiro non riesce a imprimere troppa forza e il portiere può bloccare.
Che non sia la nostra giornata lo si capisce quando nel momento di massimo forcing con Grimaldi a impegnare con una parata di pugni l'estremo difensore ospite, arriva il terzo gol del Rozzano.

Se anche ci fossero stati propositi di riscossa nella ripresa, questi svaniscono dopo 4 minuti quando un fallo da ultimo uomo di Ronzoni ci lascia in 10 con rigore annesso per il Rozzano che si porta sul 4-0, ed al 58' capitoliamo ancora: all'appello di questa giornata nera manca l'autogol e arriva anche lui con la deviazione sfortunata di Quindici.
Le statistiche a fine gara diranno 11 conclusioni Assago e 11 Rozzano, 8 in porta per gli ospiti e 6 per i nostri ragazzi: insomma la differenza è tutta nei gol che noi non abbiamo fatto e loro si: al 60' sul cross basso di De Andreis e la conclusione ravvicinata di De Silvestri anche un salvataggio di piede non ci permette di trovare il gol della bandiera, così come il destro di Quindici bloccato a terra al 62'.
Il tabellino si chiude al minuto 63', quando dopo una respinta di Pierro arriva una doppia carambola con la palla che ovviamente va dove c'è l'attaccante ospite che a porta vuota deve solo appoggiare in rete.
Ultimo fuoco a 5 dalla fine con Quindici che serve palla a Mione a quel punto solo davanti al portiere che anche questa volta ci nega il gol.

ASSAGO - ROZZANO: 0-6
Marcatori: 9' e 17' Maiorana(R) 42', 49' su rig e 63' Cipolla(R) 58' aut.Quindici(A)

ASSAGO: Pierro, Quindici, De Andreis, Lombardi, Ronzoni, Ferri(21'st Belli), De Silvestri, Favaro(22'st Lavezzi), Teta(14'st Mione), Magri(19'st Tomasi), Grimaldi(27'st Carello)
A disp.: Nassuato, Bussi, Mari, Castagna
All. Sabatino

ROZZANO: Monai, Barranca(9'st De Angelis), Priore, Ravarini(19'st Abbondanza), Catalano, Veratti, Via(1'st Lorenzetti), Fall Pape, Cipolla, Maiorana(31'st Gargano), Guerrisi(22'st Pavesi)
A disp.: Ronchetti, Rapuzzi, De Angelis, Ferri, Scrivanti
All. Fraccascia

Arbitro: Cerliani di Pavia

Note: espulso Ronzoni(A) al 49' per fallo da ultimo uomo, espulso De Angelis(R) al 63' per doppia ammonizione
Ammoniti Lombardi, Tomasi (A) Cipolla, Via(R)

Possesso palla: 53% Rozzano 47% Assago
Tiri in porta 8-6 Rozzano
Tiri totali 11-11
Corner 4-1 Rozzano
Fuorigioco 1-0 Rozzano


Fonte: Antonio Cucci (Ufficio Stampa)

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie