La Storia
Dal '68 amore e passione per il calcio
Fondato nel 1968 da un gruppo di appassionati, che univano l’amore per il calcio al desiderio di creare un centro di aggregazione per i ragazzi della zona, il G.S. Assago oggi è una società sportiva con più di trecento atleti organizzati in 13 squadre, dai più piccoli della “Scuola Calcio” (Primi Calci e Pulcini), passando per gli “Esordienti”, Giovanissimi” e “Allievi” per arrivare alle squadre “Juniores Regionale Fascia A” e la cosiddetta “Prima Squadra” che milita nel Campionato di Promozione.

Un sogno nato sotto la guida del primo presidente Gianfranco Pirotti che si è ulteriormente sviluppato con l’arrivo nel 1978 del suo successore Mario Moro. Quest’ultimo, affiancato dal D.S. Piero Boeri e, successivamente, da Silvano Leardini, unitamente ai fedelissimi Umberto Taddio e Roberto Pedrazzini (entrambi tutt’ora in prima fila con le loro proverbiali passioni), un vero maestro di sport e di vita come Francesco Boni e un gruppo di dirigenti affiatatissimi, crearono i presupposti per una qualificata crescita. L’allenatore della 1^ Squadra di allora era Giancarlo Vecchi, ex calciatore professionista che militò per anni nella Cremonese il quale, con le sua innegabile esperienza, contribuì alla graduale ma costante scalata delle categorie; infatti, portò la squadra dalla III categoria alla Promozione. Sotto la spinta dell’entusiasmo, grazie alla direzione qualificata di Felice Della Rosa, ex F.C. Internazionale, nel 1982, venne costituita anche la prima Scuola calcio. Questa ulteriore iniziativa permise quindi alla Società di allargare i propri orizzonti sportivi, consentendole di raggiungere, anche su questo fronte, i primi successi che ci confermarono di aver imboccato la strada giusta. Nel 1986, la Presidenza della Società passò nelle mani di Giuseppe Dolicardi il quale, con il suo enorme impegno e dedizione, riuscì a rafforzare il progetto societario iniziale creando una struttura dapprima solida e poi vincente. L’evidenza di tale sforzo fu la promozione, nella stagione 2003-04, della squadra in Eccellenza (la serie A del calcio dilettantistico), sulla cui panchina sedeva l’allenatore, Angelo Gallanti. Anche il tabù “Eccellenza” venne brillantemente superato con la vittoria nell’ultima entusiasmante partita di campionato, sconfiggendo il Cuggiono per 2-1. Purtroppo, come spesso accade a molte neopromosse, anche se la grande euforia per l'importante risultato ottenuto aveva contagiato tutto l’ambiente, l’anno successivo arrivò inesorabile la retrocessione.

Ritornati in Promozione, per ridare linfa e idee ad una società sempre più profondamente radicata nel territorio, con un passato di qualità e con l’ambizioso obiettivo di raggiungere traguardi sempre più alti, il timone societario è passato nelle mani di Maurino Sacchi, affiancato instancabilmente dal Direttore Generale, Dott. Fabio Marelli che, con la sua viscerale passione e indiscutibile professionalità, ha sicuramente elevato la qualità sportiva dell’Associazione, consentendole di raggiungere nuovamente risultati di prestigio. In un ambiente di sana aggregazione decine di ragazzi hanno così calciato i primi palloni per poi approdare in prima squadra nel segno di una ricercata valorizzazione, più unica che rara, del proprio settore giovanile. La riprova di questo “impegno”, sono state le due vittorie in tre anni dei titoli Regionali Juniores.

Nelle file del G.S.Assago sono cresciuti giocatori professionisti come Christian Abbiati, Fabio Valotti e Alessandro Avanzi. La proficua collaborazione avuta con il progetto Inter Campus ha assicurato una fonte importante di conoscenze tecniche, con preziosi stage organizzati da tecnici preparati, che hanno garantito ai nostri atleti una vetrina importante.

Caratteristica del G.S. Assago è l’ambiente familiare ma, al contempo, professionale. Guardando le foto degli anni ‘70/80 si possono riconoscere molte persone che ancora oggi ricoprono ruoli importanti all'interno della società come Alfredo Vecchiarelli, socio presente sin dal 1968, anno della sua fondazione, o Luigi Valotti, tutt’ora rappresentanti del consiglio direttivo e figure di riferimento per tanti ragazzi come Umberto Taddio o Silvano Leardini, quest’ultimo attuale Vicepresidente, da quasi trent’anni anime del G.S. Assago. La capacità di queste persone, semplici e genuine, ha così permesso alla nostra Società di confrontarsi con realtà, sportive e non, più importanti e prestigiose.

L’obiettivo presente e futuro per tutti gli appartenenti al G.S. è e sarà sempre quello di migliorarsi ricordando la vera “mission” Societaria che viene testimoniata dalle semplici parole del suo Presidente: ““Con il nostro impegno vogliamo offrire opportunità e divertimento ai nostri giovani in un ambiente di solidi valori morali. I risultati sportivi, seppur importanti, vengono dopo i principi di lealtà ed educazione”.